ASSEMBLEA CONGRESSUALE - CIA TOSCANA CENTRO

Il . Inserito in ATTUALITA

SIETE INVITATI ALL'ASSEMBLEA ELETTIVA DI "CIA AGRICOLTORI ITALIANI TOSCANA CENTRO", atto di nascita della Confederazione che unisce Cia Area Metropolitana Firenze-Prato e Cia Pistoia.
Si ricorda che per l'occasione gli uffici rimarranno chiusi al pubblico.

CORSO SU ROSE ANTICHE E CLASSICHE

Il . Inserito in ATTUALITA

Riceviamo e pubblichiamo il corso annuale tenuto dal vivaio "Il Giardino delle Rose":

 

Gentili amici ed appassionati,

rinnoviamo per l'anno 2018 il consueto appuntamento presso il nostro vivaio-giardino per i corsi su rose antiche e classiche e loro potatura.

I corsi, della durata di un giorno, si svolgeranno nella giornata di ogni sabato, a partire dal 20 Gennaio 2018 fino al 24 Febbraio.

Per esigenze particolari, è possibile accordarsi anche per altre date. La giornata inizia alle ore 9,30 con una parte teorica, con l’ausilio di dispense. Segue la parte pratica della potatura in giardino,con un intervallo intorno alle ore 13,00 per un rapido spuntino.

I partecipanti potranno trascorrere una giornata in una splendida cornice sulle colline del Chianti Classico, a pochi chilometri da Firenze, in un ambiente tutelato dall’applicazione di metodi biologici.

Sarà anche possibile gustare il nostro olio di oliva extra vergine (anch’esso biologico).

Il numero dei posti disponibili per ciascun corso è limitato a 10 partecipanti: si invita pertanto a prenotare per tempo,telefonando allo 055.8242388 – cell. 339.1106747 oppure inviando una mail a [email protected]

CORSI DI FORMAZIONE - PROGRAMMA NOVEMBRE/DICEMBRE 2017

Il . Inserito in ATTUALITA


Per i mesi di Novembre e Dicembre, Cia Area Metropolitana Firenze Prato ha organizzato la seguente attività formativa che si svolgerà presso la sede in Via di Colle Ramole 11- Loc. Bottai:

TIPOLOGIA  CORSO

DATE

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO

27 NOVEMBRE

AGGIORNAMENTO ABILITAZIONE GUIDA TRATTORI

04 DICEMBRE

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO

05 DICEMBRE

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO

12 DICEMBRE

“PATENTINO” UTILIZZATORI FITOFARMACI

11-13-14 DICEMBRE

AGGIORNAMENTO “PATENTINO” UTILIZZATORI FITOFARMACI

13-14 DICEMBRE

ESAME ABILITATIVO UTILIZZATORI FITOFARMACI

18 DICEMBRE

Per informazioni su costi ,orari e iscrizioni  contattare la Dott.ssa Cecilia Piacenti al 055.822314 int 15 o mediante e-mail al  seguente indirizzo : [email protected]

 

UNIONE DEI COMUNI DELLA VAL DI BISENZIO - AVVISO PUBBLICO

Il . Inserito in ATTUALITA

L'Unione dei Comuni della Val di Bisenzio comunica che al fine di proseguire il percorso iniziato negli anni precedenti, finalizzato all’affidamento a coltivatori diretti e a imprenditori agricoli, ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile, che conducono aziende agricole ubicate nei Comuni di Cantagallo, Vaiano e Vernio, dell’esecuzione dei lavori attinenti alla difesa del suolo e alla valorizzazione dell’ambiente e del paesaggio, sarà pubblicato, dal giorno 05/04/2017 al giorno 20/04/2017, sulla homepage dell’Unione dei Comuni della Val di Bisenzio (www.cmvaldibisenzio.it) apposito Avviso Pubblico.

Per maggiori informazioni contattare l'ufficio tecnico di riferimento.

DISOCCUPAZIONE AGRICOLA 2016 - SCADENZA 31.03.2017

Il . Inserito in ATTUALITA

Il 31 marzo 2017 scade il termine per presentare la domanda di indennità di disoccupazione agricola per le giornate di disoccupazione relative al 2016.

L’indennità spetta ai lavoratori italiani e stranieri, che nel 2016 hanno prestato attività nel settore agricolo ed hanno versato contributi per almeno 102 giornate, accreditate nel biennio 2015/2016, oppure tutte nel 2016. In quest’ultima ipotesi, l’indennità spetta se il lavoratore ha almeno una giornata di lavoro agricolo accreditata in qualsiasi periodo della vita lavorativa. Gli stranieri hanno diritto all'indennità se titolari di permesso di soggiorno non stagionale, anche se assunti con contratto di lavoro a termine. Con la domanda di disoccupazione, può essere richiesto, se spettante, l’Assegno per il Nucleo Familiare.

Per ricevere gratuitamente informazioni o per verificare la possibilità di percepire l’indennità, ti invitiamo a recarti al più presto presso i nostri uffici del Patronato Inac.

Occorrono i seguenti documenti:

  • Modello SR 163 (scarica qui il modello), debitamente compilato a cura della Banca o di Poste Italiane nella parte di interesse;
  • Fotocopia documento d’identità;
  • Copie delle dichiarazioni dei redditi degli ultimi 2 anni (CUD, Mod. 730 o Mod. Unico);
  • Dati anagrafici, codici fiscali ed eventuali dichiarazioni dei redditi del coniuge e dei figli;

BANDO ISI AGRICOLTURA - TERMINE ISTANZE PROROGATO AL 28 APRILE 2017

Il . Inserito in ATTUALITA

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 9 Gennaio il comunicato con cui l'INAIL ha disposto la proroga al 28 Aprile 2017 dei termini per l'invio delle istanze per il bando ISI Agricoltura.

Il bando finanzia le microimprese e le piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, per l'acquisto o il noleggio con patto di acquisto per i trattori agricoli o forestali o di macchine agricole e forestali, caratterizzati da soluzioni innovative per l'abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore, il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende agricole. 

In particolare viene disposta la proroga:
- alle ore 18,00 del 28 Aprile 2017, anziché al 20 Gennaio 201, il termine di scadenza della chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande;
- al 5 Maggio 2017 il termine di acquisizione del codice identificativo per l'inoltro online;
- al 12 giugno 2017 il termine per la comunicazione relativa alle date di inoltro online;
- alle ore 12,00 del 20 Aprile 2017, il termine per richiedere chiarimenti e informazioni inerenti l'avviso al contact center.

 

INDENNIZZO ALLE AZIENDE ZOOTECNICHE A SEGUITO DI DANNO DA PREDAZIONE.

Il . Inserito in ATTUALITA

Attivata la misura F.1.16 del Piano Regionale Agricolo Forestale, “indennizzo alle aziende zootecniche a seguito di danno da predazione”, i capi indennizzabili sono quelli che hanno subito un evento predatorio certificato dalla USL, nel periodo compreso tra il 1 gennaio ed il 30 novembre 2016.

La data di scadenza per la presentazione della domanda di aiuto è prevista dal bando per il  prossimo venerdì 20 gennaio.

Alla domanda di contributo dovrà essere allegata la seguente documentazione:
1. copia del certificato rilasciato da veterinario USL attestante:
- azienda zootecnica coinvolta,- luogo e data dell’evento predatorio;
- numero e tipologia dei capi morti;
- numero e tipologia dei capi gravemente feriti per cui si reputa necessario l’abbattimento
2. copia del certificato di provenienza del capo (solo in caso di richiesta indennizzo per capi certificati)
3. copia del registro di stalla (solo in caso di azienda richiedente costituita dopo il 1 gennaio 2016).

Per assistenza e consulenza potete contattare i tecnici della Confederazione.

FATTORIE DIDATTICHE DELLA TOSCANA - ISCRIZIONE

Il . Inserito in ATTUALITA

A seguito della certificazione del Decreto Dirigenziale 5802 del 1/12/2015 è possibile presentare la DUA (Dichiarazione Unica Aziendale) sul sito di Artea per iscriversi nell'Elenco delle Fattorie didattiche e utilizzare il logo "Rete delle Fattorie Didattiche della Toscana".

Come indicato all'art. 20 del regolamento n. 74/2014, per iscriversi all'elenco delle Fattorie Didattiche della Toscana l'imprenditore agrituristico che già svolge attività didattiche di cui all'art. 14 della legge 30/2003 che si configurano come fattorie didattiche e/o utilizzano tale denominazione, per proseguire tale attività deve adeguarsi alla nuove norme sulle fattorie didattiche, senza interrompere il proprio operato, entro il 31 dicembre 2016.

Per informazioni e presentazione delle istanza, rivolgersi ai tecnici Cia presso gli uffici di zona. 

SERVIZIO CIVILE - APPROVATI I BANDI DEL PATRONATO INAC

Il . Inserito in ATTUALITA

La Regione Toscana ha approvato i bandi del Servizio Civile presentati dal Patronato INAC.

I progetti 2016 per il servizio civile regionale al Patronato Inac della Toscana:

La domanda di partecipazione al Servizio Civile Regionale va compilata online tramite modulo sul sito della Regione entro il 16 dicembre.

Per avere informazioni contatta la Sede Provinciale al n. 055.233801.

UN'ESPERIENZA DI VITA CHE VALE LA PENA PROVARE.

 

 

 

NUOVA SEDE UFFICIO SERVIZI ALLE IMPRESE

Il . Inserito in ATTUALITA

Si informa che da mercoledì 23 Novembre è aperta la nuova sede in località Bottai Via Colleramole  n. 11 nel comune di Impruneta (vicinissima all'uscita dell'autostrada A1 Chianti e alla fine della superstrada Fi/ Si).

La nuova sede dispone di ampio parcheggio e offrirà  tutti i servizi relativi alle imprese in maniera permanente: infatti i suoi orari saranno dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle 13.00 e  dalle 14.00 alle 17.30 ed il venerdì dalle 9.00 alle 13.00. 

I servizi che troverete sono quelli dell'ufficio tecnico, formazione professionale e sicurezza del lavoro (Lapo Baldini, Salvatore Enrichetti, Maurizio Valoriani, Cecilia Piacenti), del servizio fisco imprese (Simona Gargani, Lucia Favale), del CAA (Stefano Gamberi), dell'ufficio datori di lavoro (Irene Fiorelli, Lucia Favale) ed il mercoledì pomeriggio dalle 14.00 alle 17,30 il servizio previdenziale e di consulenza pensionistica. 

Per il servizio imprese presso la sede di Firenze in Via Nardi, 39 sarà mantenuta una presenza dell'ufficio tecnico il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13,00. 

Rimaniamo  presenti a  San Casciano VP  il mercoledì mattina dalle ore 9.00 alle ore 13.00 presso il Circolo Arci di San Casciano VP con l'entrata dal Bar.

Inoltre saremo presenti a Tavarnelle VP presso il circolo Arci il secondo giovedì del mese dalle ore 9.00 alle ore 11.00.

Rimangono confermate le permanenze di Calenzano e della Cooperativa di Legnaia.

Il numero di telefono della nuova sede è : 055822314.

 

PATRONATO INAC - SERVIZIO CIVILE REGIONALE

Il . Inserito in ATTUALITA

Entro fine mese la regione Toscana pubblicherà le graduatorie dei progetti sul Servizio civile regionale. Il Patronato Inac ha presentato alla Regione ben cinque progetti, richiedendo 50 giovani da impegnare per otto mesi nelle attività progettuali, che verranno svolte nelle province della Regione.

Possono presentare la domanda di selezione i giovani di età compresa tra 18 e 30 anni (non compiuti alla data della domanda), regolarmente residenti o domiciliati in Italia per motivi di studio,  inattivi, inoccupati, disoccupati, studenti.

Il compenso mensile è di € 433,80.

Un’esperienza di vita che vale la pena di provare!

Prendi contatti con Le Sedi del Patronato Inac e prenota la tua partecipazione ai progetti!

Link promo   https://youtu.be/inkjBuBt95A 

“AGEVOLAZIONI PER L'INSEDIAMENTO DI GIOVANI IN AGRICOLURA”,

Il . Inserito in ATTUALITA

L’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare ISMEA - Roma) intende incentivare sull’intero territorio nazionale l’insediamento di giovani in agricoltura. A tal fine, in attuazione del regime di aiuto denominato “Agevolazioni per l’insediamento di giovani in agricoltura”, ha pubblicato il Bando  che si pone l’obiettivo di sostenere le operazioni fondiarie riservate ai giovani che si insediano per la prima volta in aziende agricole in qualità di capo azienda, mediante l’erogazione di un contributo in conto interessi.

Il Bando è articolato in due lotti in base alla localizzazione geografica delle operazioni fondiarie la Toscana è nel lotto 1 con Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Veneto, Lazio, Marche, e Umbria. La dotazione destinata a finanziare le operazioni del LOTTO 1 è pari a euro 30.000.000,00. 

Per la presentazione delle istanze e per avere maggiori informazioni, contatta l'ufficio tecnico presso Le Sedi della Confederazione.

 

DECRETO FLUSSI - LAVORO SUBORDINATO STAGIONALE E NON STAGIONALE ANNO 2016.

Il . Inserito in ATTUALITA

decreto flussi Sulla Gazzetta ufficiale n. 26 è stato pubblicato il decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 14 dicembre 2015 che stabilisce i flussi d’ingresso per lavoratori extracomunitari stagionali e non stagionali per l’anno 2016.
Tale decreto prevede una quota massima di 17.850 ingressi di cittadini extracomunitari per motivi di lavoro subordinato, non stagionale, e di lavoro autonomo.

Ripartizione quote

Nell’ambito della suddetta quota:
- 1.000 ingressi sono riservati ai cittadini non comunitari residenti all’estero, che abbiano completato i programmi di formazione e di istruzione nel Paese di origine, ai sensi dell’art. 23 del Testo Unico sull’Immigrazione.

Una quota di 2.400 ingressi è riservata ai lavoratori autonomi appartenenti alle seguenti categorie:
- imprenditori che svolgono attività di interesse per l’economia italiana che prevedano un investimento in Italia di almeno 500.000 euro e la creazione di almeno tre nuovi posti di lavoro;
- liberi professionisti esercenti professioni vigilate, oppure non regolamentate ma rappresentative a livello nazionale e comprese negli elenchi curati dalla Pubblica amministrazione;
- titolari di cariche di amministrazione o di controllo di società, di società non cooperative, espressamente previste dalla normativa vigente in materia di visti d’ingresso;
- artisti di chiara fama internazionale, o di alta qualificazione professionale, ingaggiati da enti pubblici oppure da enti privati;
- cittadini stranieri per la costituzione di imprese “start-up innovative” ai sensi della legge 17 dicembre 2012 n. 221, in presenza dei requisiti previsti dalla stessa legge e titolari di un rapporto di lavoro di natura autonoma con l’impresa.

Ulteriori 100 lavoratori di origine italiana per parte di almeno uno dei genitori, fino a terzo grado in linea retta di ascendenza residenti in Argentina -  Uruguay - Venezuela - Brasile potranno fare ingresso in Italia per svolgere attività di lavoro subordinato non stagionale o autonomo.

È consentito, inoltre, l’ingresso in Italia di 100 lavoratori extracomunitari che hanno partecipato all’Esposizione Universale di Milano del 2015.

Sarà possibile convertire:
a) in permessi di soggiorno per lavoro subordinato:
- 4.600 permessi di soggiorno per lavoro stagionale;
- 6.500 permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale;
- 1.300 permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati a cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro dell’Unione europea.
b) in permessi di soggiorno per lavoro autonomo:
- 1.500 permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale;
- 350 permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati a cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro dell’Unione europea.

Le quote destinate alle conversioni (14.250 unità) in permessi di soggiorno per lavoro subordinato e autonomo previste dal decreto in oggetto verranno ripartite dalle Direzioni Territoriali del Lavoro, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sulla base delle effettive domande pervenute agli Sportelli Unici per l’Immigrazione.

Trascorsi 90 giorni dalla pubblicazione in G.U. del Decreto, le quote non utilizzate potranno essere diversamente ripartite dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in base alle effettive necessità del mercato del lavoro.

Modalità di presentazione delle domande
Le domande possono essere inviate - come di consueto - esclusivamente con modalità informatiche, a partire dalle ore 9,00 del 9 febbraio 2016 collegandosi al sito: https://nullaostalavoro.dlci.interno.it/Ministero/index2.jsp.

Quote per lavoro stagionale.

Il DPCM del 14/12/2015 in argomento prevede anche una quota massima di 13.000 ingressi di cittadini extracomunitari per motivi di lavoro subordinato stagionale, da ripartire tra le Regioni e le Province autonome, a cura del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. A questo proposito, la circolare chiarisce che possono entrare in Italia - per motivi di lavoro subordinato, a carattere stagionale - i lavoratori provenienti da: ALBANIA - ALGERIA - BOSNIA-HERZEGOVINA  - COREA - COSTA D'AVORIO - EGITTO - ETIOPIA - REPUBBLICA DELLE FILIPPINE - GAMBIA - GHANA - GIAPPONE - INDIA - KOSOVO - REPUBBLICA EX JUGOSLAVIA DI MACEDONIA - MAROCCO - MAURITIUS - MOLDOVA - MONTENEGRO - NIGER - NIGERIA - PAKISTAN - SENEGAL - SERBIA - SRI LANKA - SUDAN - UCRAINA - TUNISIA.

Nulla osta pluriennali.

Nell’ambito delle 13.000 unità, possono entrare nel nostro Paese - per lavoro stagionale - 1.500 i cittadini provenienti dai suddetti Paesi, che abbiano fatto ingresso in Italia per prestare lavoro subordinato stagionale per almeno due anni consecutivi, e per i quali il datore di lavoro presenti richiesta di nulla osta pluriennale per lavoro subordinato stagionale.

Diritto di precedenza.

La circolare precisa, inoltre, che nell’ambito delle 13.000 quote è confermata anche la possibilità di presentare domande a favore di lavoratori appartenenti a nazionalità non comprese nell’elenco sopra riportato, che siano tuttavia già entrati in Italia per lavoro stagionale negli anni precedenti. Tali cittadini, infatti, maturano - in base a quanto previsto dall’art. 24, c. 4, del Testo Unico sull’Immigrazione e dall’art. 38, c. 2, del Regolamento di attuazione - un diritto di precedenza per il rientro in Italia, nell’anno successivo, per ragioni di lavoro stagionale.

Modalità di presentazione delle domande.

Le domande per l’ingresso dei lavoratori stagionali (mod. C-stag) possono essere presentate - come negli anni passati - esclusivamente con modalità informatiche, collegandosi al sito del Ministero dell’Interno: https://nullaostalavoro.dlci.interno.it/Ministero/index2.jsp.
L’invio delle domande sarà possibile dalle ore 9,00 del giorno 17 febbraio 2016. Dalle ore 9,00 del 10 febbraio 2016, comunque, sarà possibile precaricare le domande, che potranno essere trasmettesse nei tempi sopraindicati.

Riguardo all’istruttoria delle domande - come avvenuto lo scorso anno - saranno applicate le norme introdotte con il Decreto Legge 5/2012 (c.d. decreto semplificazioni), che ha inserito all’art. 24 del Testo Unico sull’Immigrazione il comma 2 bis, con il quale si afferma che la richiesta di nulla osta si deve intendere accolta se, dopo venti giorni - previsti per la trattazione della stessa - lo Sportello Unico per l’Immigrazione non comunica al datore di lavoro il proprio diniego - principio del silenzio assenso - e se ricorrono congiuntamente le seguenti condizioni:
a) la richiesta deve riguardare stranieri già autorizzati l’anno precedente a prestare lavoro stagionale presso lo stesso datore di lavoro richiedente;
b) il lavoratore stagionale nell’anno precedente è stato regolarmente assunto dal datore di lavoro e ha rispettato le condizioni indicate nel permesso di soggiorno.

Per avvalersi di tale semplificazione è però necessario specificare, nell'apposito campo inserito nel modello C-stag, i dati, relativi all'anno precedente, della comunicazione obbligatoria riferita all'assunzione del lavoratore, e quelli del permesso di soggiorno o dell'assicurata posseduti da quest'ultimo.

Decorsi venti giorni dalla data indicata sulla ricevuta di presentazione della domanda, le istanze che avranno soddisfatto i requisiti si intenderanno accolte, anche se non saranno pervenuti i prescritti pareri delle Questure e delle Direzioni Territoriali del Lavoro. In questi casi non è prevista l’emissione del nulla osta.

 

DIMISSIONI ON-LINE

Il . Inserito in ATTUALITA

dimissioni on lineA partire dal 12 marzo 2016 le dimissioni e le risoluzioni consensuali potranno essere trasmesse solo telematicamente, pena l’inefficacia. La norma prevede che il lavoratore possa procedere autonomamente fornendosi di Pin dispositivo Inps, oppure avvalendosi di uno dei soggetti abilitati che sono: patronati, organizzazioni sindacali, enti bilaterali o le commissioni di certificazione. È bene ricordare che anche i lavoratori che si dimettono per aver raggiunto i requisiti per la pensione di vecchiaia o anticipata sono soggetti alla nuova modalità di comunicazione della cessazione. Restano invece esclusi per espressa indicazione della norma i rapporti di lavoro domestico, le cessazioni durante il periodo di prova, le dimissioni rassegnate in gravidanza e dai lavoratori/lavoratrici con figli fino a tre anni (ricordo che in questi casi le dimissioni devono essere convalidate dalla Direzione Territoriale del Lavoro), i rapporti di lavoro marittimo e i rapporti di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni.

Per maggiori informazioni contatta Le Sedi del Patronato INAC.

 

TIROCINI IN AZIENDE AGRICOLE

Il . Inserito in ATTUALITA

GIOVANISIA partire dal 2011 la Regione Toscana ha attuato il progetto "Giovani Sì", con l'obbiettivo non solo di razionalizzare ed integrare le politiche giovanili, ma soprattutto di fornire alle nuove generazioni delle opportunità per l'avvicinamento al mondo del lavoro, in materia di formazione oltre che a delle azioni specifiche rivolte alla casa.

Per quanto riguarda l'agricoltura, una delle opportunità più interessanti è costituita dalla possibilità di attivare tirocini in azienda,però, fino ad oggi, i numeri hanno dimostrato una evidente difficoltà coglierla. La motivazione principale è che la norma prevedeva la possibilità di attivare il rapporto di tirocinio solo per le aziende che avevano la presenza di almeno un dipendente a tempo indeterminato, che considerando le caratteristiche medie delle aziende agricole toscane, significava impedirne l'accesso alla maggior parte.

Con una delibera in vigore dal 24.04.2015, la Regione Toscana ha variato l'articolo 86 nonies del D.P.G.R. 47/R/2003, prevedendo di eliminare l'obbligo di avere un dipendente a tempo indeterminato, anche per gli Imprenditori Agricoli Professionali iscritti nella sezione specifica dell'anagrafe regionale delle aziende agricole, a condizione che il progetto formativo non abbia come oggetto le attività agrituristiche e di fattoria didattica.

Questa decisione, a lungo sollecitata dai giovani imprenditori della Cia, potrà contribuire a garantire un'offerta migliore all'interno del progetto "Giovani Sì", permettendo anche l'avvicinamento al mondo agricolo di tanti soggetti che potrebbero diventare i protagonisti di quel ricambio generazionale da sempre auspicato.

I tirocini attivabili per i giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, prevedono un contributo pari a 500 € mensili e titolo di rimborso spese, per il quale sarà corrisposta una quota di cofinanziamento al soggetto ospitante da parte della Regione, pari a 300 €.

Per maggiori informazioni contatta la Responsabile dell'ufficio datori di lavoro Irene fiorelli al n. 055.2338002 oppure alla mail [email protected]

CONCORSO DELL'OLIO DI QUALITA' EXTRAVERGINE D'OLIVA DEL MONTALBANO

Il . Inserito in ATTUALITA

I Comuni di Cerreto Guidi e di Vinci, la Confederazione Italiana Agricoltori di Firenze e Prato, con la collaborazione della CCIAA di Firenze e dell'Azienda Speciale Metropoli organizzano la XVI edizione del CONCORSO DELL'OLIO DI QUALITÀ EXTRAVERGINE D'OLIVA DEL MONTALBANO.

Alla selezione possono partecipare le Aziende Agricole iscritte alla C.C.I.A.A. La raccolta dei campioni di olio è aperta fino a mercoledì 13 Gennaio 2016.

I campioni di olio devono essere consegnati in 2 bottiglie di vetro da mezzo litro cadauna anonime, corredate dall'apposita scheda di iscrizione, debitamente compilata. L'olio deve provenire da olive raccolte nell'Area del Patto del Montalbano (Comuni di Vinci - Cerreto Guidi - Lamporecchio - Larciano - Capraia e Limite - Carmignano - Monsummano Terme - Quarrata - Serravalle Pistoiese - Poggio a Caiano).

I campioni, in bottiglia, potranno essere consegnati presso:

  • La C.I.A. di Empoli, piazza San Rocco n. 17 nei giorni di lunedi e giovedi dalle ore 9 alle ore 12,30 (Referente Sig. Giuseppe Mastrovalerio - Tel. 0571.77575/6);
  • Comune di Vinci, Ufficio Agricoltura, Piazza L. da Vinci n. 27 nei giorni di martedi e venerdi dalle ore 9 alle 13 e martedi dalle ore 14,30 alle ore 17,30 (Referente Sig.ra Francesca Peruzzi - Tel. 0571.933223);
  • Comune di Cerreto Guidi, URP Via V. Veneto n. 8 nei giorni feriali compreso il sabato dalle ore 9 alle 13 e il mercoledi dalle ore 15 alle ore 18 (Referente Sig.ra Lara Minucci - Tel. 0571.906234);
  • Comune di Larciano, Ufficio Attività produttive, Piazza V. Veneto n. 15 nei giorni dal lunedi al sabato dalle ore 9 alle ore 13 (referente Sig.ra Sandra Romanelli - Tel. 0573.858146);
  • Oleificio Montalbano di Vinci, via Benvenuti n. 2/d nei giorni feriali dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e dalle ore 14,30 alle ore 18,30 (Referente Sig.ra Sabrina Cantini - Tel. 0571-56247).

La premiazione degli oli vincitori si terrà il giorno SABATO 30 GENNAIO 2016 - ORE 10 presso il Museo della Memoria Locale (MuMeLoc) Piazza Dante Desideri, Cerreto Guidi.

Legge Stabilità: CAF a rischio chiusura

Il . Inserito in ATTUALITA

caf

Il Ddl Stabilità prevede un taglio dei compensi per 100 milioni all’anno, un terzo del totale. Canepari: “Una decisione che avrà effetti sui ceti più deboli”

Quasi la metà dei contribuenti italiani rischia di rimanere senza assistenza fiscale. Sono infatti a rischio i servizi che i Caf garantiscono a oltre 17 milioni di utenti. A lanciare l’allarme è la Consulta nazionale dei Caf, l’organo che rappresenta i Centri di assistenza fiscale. “Se verrà confermata la riduzione dei compensi di cento milioni di euro annui prevista dal Disegno di legge di Stabilità non avremo altra scelta che ridurre i costi, ma potrebbe non bastare”, dichiara il coordinatore Valeriano Canepari.

Il taglio di cento milioni di euro all’anno a partire dal 2016, contenuto nell’articolo 33 del Disegno di legge si Stabilità, è pari a un terzo dei compensi spettanti ai Caf per i servizi di assistenza fiscale resi ai cittadini. La previsione di spesa per il 2016 era già stata tagliata di altri 4 milioni e mezzo a fine 2014.

FESTA DEL PENSIONATO 2015

Il . Inserito in ATTUALITA

associazione pensionati

 

Anche quest'anno l'Associazione Nazionale Pensionati della Cia Firenze-Prato e Pistoia organizza la Festa del pensionato, che si terrà a Montemurlo nella giornata di DOMENICA 15 NOVEMBRE.

Il costo della giornata è cosi composto:

  • PULLMAN (partenza da Rufina con orario da concordare) e PRANZO SOCIALE: € 35
  • SOLO PRANZO SOCIALE (viaggio con mezzi propri): € 20 

E' necessaria la prenotazione, per cui chi fosse interessato può contattare i numeri telefonici nel volantino.

PRODOTTI FITOSANITARI - FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Il . Inserito in ATTUALITA

fitosanitari

 

Il PAN-Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, prevede l’obbligo a tutti gli utilizzatori professionali di prodotti fitosanitari (anche quelli non classificati pericolosi) di frequentare un corso di formazione di 20 ore entro il 26 novembre 2015. Tale corso, previo il superamento del relativo esame, abiliterà sia all’utilizzo che all’acquisto dei prodotti.

Pertanto, a decorrere dal 26 novembre 2015 chi non avrà effettuato la formazione obbligatoria prevista non potrà né acquistare e né utilizzare i prodotti fitosanitari.

La CIA di Firenze e Prato organizza periodicamente e in varie zone i corsi in oggetto.

Compila e consegna al tuo tecnico di zona il modulo di adesione.

Per maggiori informazioni contatta la referente Dott.ssa Cecilia Piacenti al n. 055.2338016 oppure all'indirizzo mail [email protected]

 

 

DURC ON LINE - DIFFICOLTA' PER LE AZIENDE AGRICOLE

Il . Inserito in ATTUALITA

durc on lineDallo scorso 1° luglio si è avviata la nuova procedura per la richiesta ed il rilascio del Durc online. Sono sorte grosse difficoltà a livello procedurale, in quanto gli intermediari non hanno la possibilità di verificare la regolarità contributiva delle aziende.

Le Organizzazioni Agricole hanno inviato una lettera al Direttore Generale INPS e al Ministero del Lavoro per segnalare la grave situazione creatasi a causa dell’impossibilità per le aziende agricole che assumono operai agricoli di effettuare la richiesta della regolarità contributiva.

Clicca qui per leggere la lettera.

ESONERO CONTRIBUTIVO L. 190/2014

Il . Inserito in ATTUALITA

Pubblichiamo la lettera del Presidente Scanavino al Ministro dell’Economia e delle Finanze, Padoan, al fine di sensibilizzare il Ministero rispetto all’esaurimento delle risorse stanziate per le aziende agricole che intendono usufruire del beneficio dell’esonero contributivo previsto dalla legge 190/2014 (legge di stabilità) a seguito dell’instaurazione di rapporti di lavoro a tempo indeterminato.

La medesima lettera è stata inviata anche ai Ministri Martina e Poletti.

esonero contributivo

ASSEGNO DI NATALITA' - BONUS BEBE'

Il . Inserito in ATTUALITA

BONUS BEBE'Per ogni figlio nato o adottato tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 è stato istituito il cosiddetto “assegno di natalità”, un assegno destinato ai nuclei famigliari con un ISEE non superiore ai 25.000 euro annui, l’importo dell’assegno è pari a 80,00 euro mensili corrisposti per 36 mensilità. Per i nuclei familiari in possesso di un ISEE non superiore ai 7.000 euro annui l’importo mensile raddoppia e sarà quindi di 160 euro.

L’assegno è previsto per i figli di cittadini italiani o comunitari oppure per i figli di cittadini di Stati extracomunitari con permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, residenti in l’Italia e viene corrisposto direttamente dall’INPS previa domanda da inviare esclusivamente on line tramite il Patronato.

Contatta gli operatori del Patronato INAC presso Le Sedi, ti assisteranno gratuitamente per l'inoltro della domanda.

DECRETO FLUSSI STAGIONALI 2015

Il . Inserito in ATTUALITA

Con la circolare n. 2643 del 29 aprile scorso, il Ministero dell’Interno e il Ministero del Lavoro hanno reso noto che è stato registrato, presso la Corte dei Conti, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 aprile 2015, relativo alla “Programmazione transitoria dei flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale per l’anno 2015”.

Tale decreto prevede una quota massima di 13.000 ingressi di cittadini extracomunitari, da ripartire tra le regioni e le province autonome, con successivo provvedimento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Via libera ai lavoratori cittadini dei seguenti Paesi: Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Corea del Sud, Egitto, ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Marocco, Mauritius, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Ucraina e Tunisia. Indipendentemente dalla cittadinanza, potranno però arrivare anche lavoratori che sono stati qui negli anni passati.

Il decreto riserva 1500 ingressi a lavoratori stagionali che in passato sono già entrati in Italia per almeno due anni consecutivi. Per loro i datori di lavoro potranno chiedere dei nulla osta al lavoro pluriennali, in modo da poterli far arrivare nei prossimi anni senza dover aspettare la pubblicazione dei decreti flussi.

Le domande per l’ingresso dei lavoratori stagionali possono essere presentate - come negli anni passati - esclusivamente con modalità informatiche, collegandosi al sito del Ministero dell’Interno (www.interno.it). L’inoltro delle domande sarà possibile alle ore 24 del 31 dicembre 2015.

Per maggiori informazioni e per la presentazione delle istanze contatta l'ufficio Datori di lavoro al. 055.2338002 oppure all'indirizzo mail [email protected]

INAC IN PIAZZA PER TE - IX Edizione

Il . Inserito in ATTUALITA

inac in piazzaAnche quest’anno è stata programmata la giornata “INAC in piazza per te”

La manifestazione, che è giunta alla IX edizione, si svolgerà sabato 16 maggio 2015 dalle 9.00 alle 14.00 in piazza L. Ghiberti (Zona Mercato San Ambrogio).

Lo slogan di questo appuntamento, considerata l’instabilità normativa , è ” alimentare i diritti, dare certezze ai cittadini ”:

  • Continue modifiche alle norme in tema di diritto a pensione e aggancio all’aspettativa di vita;
  • Nuova riforma degli ammortizzatori sociali e passaggio da Aspi a Naspi.

Inoltre, quest'anno proponiamo in collaborazione con l'Associazione Nazionale Pensionati della Cia una petizione per "cambiare verso alle pensioni basse", che riguardano ben 8 milioni di pensionati con pensioni sotto i 1.000 euro e, addirittura, 2,2 milioni con pensioni sotto i 500 euro

L’iniziativa si svolgerà contemporaneamente in tutte le principali città italiane. TI ASPETTIAMO!!!

730/2015 - PRENOTAZIONE APPUNTAMENTI

Il . Inserito in ATTUALITA

dichiarazione dei redditiPrende il via la campagna 730/2015! E' possibile infatti prenotare gli appuntamenti, contatta la sede del CAF-CIA a te più vicina.

Inoltre, per i soli dipendenti di Università di Firenze e Regione Toscana, è predisposta, come ogni anno una linea telefonica apposita:

UNIVERSITA' DI FIRENZE - 331.7603267 - appuntamenti presso la Sede Provinciale di Via I. Nardi, 39, in locali riservati;
REGIONE TOSCANA - 334.8994934 - appuntamenti presso la Regione Toscana, Palazzo A, piano terra, Stanza T17.

Ricordiamo che per la presentazione del modello 730 tramite il CAF-CIA occorre aver sottoscritto in precedenza la delega: chi non avesse già provveduto è invitato con urgenza a rivolgersi all'ufficio più vicino o scrivendo una mail al seguente indirizzo [email protected]

Per coloro che vogliono avvalersi del servizio del 730 in modalità AUTO COMPILATA, è possibile richiedere il modello  precompilato alla stessa casella di posta elettronica.

 

 

 

PENSIONI: DAL 2016 SCATTA L'AUMENTO DEI REQUISITI

Il . Inserito in ATTUALITA

PENSIONIL'INPS ha pubblicato in materia una circolare di chiarimenti sull'applicazione dei nuovi requisiti di accesso al pensionamento dal 1° Gennaio 2016.
In sintesi, i nuovi requisiti anagrafici per la pensione di Vecchiaia sono i seguenti:
LAVORATRICI DIPENDENTI:

  • 2016 e 2017: 65 anni e 7 mesi;
  • 2018: 66 anni e 7 mesi.

LAVORATRICI AUTONOME E ISCRITTE ALLA GESTIONE SEPARATA:

  • 2016 e 2017: 66 anni 1 mese;
  • 2018: 66 anni e 7 mesi.

LAVORATORI DIPENDENTI, AUTONOMI E ISCRITTI ALLA GESTIONE SEPARATA:

  • dal 2016 al 2018: 66 anni e 7 mesi.

Per la pensione Anticipata, invece, i requisiti sono i seguenti (2016 e 2017):

  • UOMINI: 42 anni e 10 mesi;
  • DONNE: 41 anni e 10 mesi.

DISOCCUPAZIONE AGRICOLA 2015 - SCADENZA 31/03/2015

Il . Inserito in ATTUALITA

I lavoratori agricoli, italiani e immigrati, che hanno lavorato in agricoltura nel 2014, hanno diritto all'indennità di disoccupazione. La richiesta deve essere trasmessa all’Inps in via telematica, tramite il patronato.
Ricordiamo che il termine tassativo per la presentazione della domanda di disoccupazione agricola 2015 è fissato al 31/03/2015.
Contatta gli operatori presso Le Sedi della Confederazione.

BANDO ISI 2014 - VIA LIBERA AGLI INCENTIVI

Il . Inserito in ATTUALITA

L’Inail ha messo a disposizione oltre 267 milioni di euro a fondo perduto alle imprese per predisporre misure e azioni di prevenzione, utilizzare modelli organizzativi antinfortunistici e sostituire o adeguare macchine e attrezzature di lavoro. I fondi, che saranno attribuiti fino ad esaurimento dei budget regionali secondo l’ordine cronologico di arrivo della domanda di partecipazione, sono cumulabili con altri benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea). .

Il contributo erogato in conto capitale pari al 65% dei costi sostenuti al netto Iva per la realizzazione del progetto presentato, è compreso tra un minimo di 5 mila e un massimo di 130 mila euro (per il settore agricolo tenuto conto del regime “de minimis” il limite massimo è di 15mila euro) e può essere erogato alle imprese, anche in forma individuale, iscritte alle Camere di Commercio industria, artigianato e agricoltura.
Le domande di partecipazione solo on line. Come per le passate edizioni, le adesioni al bando da parte delle imprese potranno essere effettuate esclusivamente per via telematica sul portale dell’Inail (www.inail.it) a partire da martedì 3 marzo e fino a giovedì 7 maggio 2015.

CERTIFICAZIONE UNICA 2015

Il . Inserito in ATTUALITA

inps

L'INPS non invierà a casa nessuna certificazione relativa ai compensi della pensione, disoccupazione, maternità, ecc.. relativa all'anno 2014.

Richiedila agli operatori del Patronato INAC presso Le Sedi della confederazione, il servizio è gratuito.